Sostieni il progetto di digitalizzazione dei manoscritti della Biblioteca Vaticana

logo digita vaticana
image background Immagini © 2014 Biblioteca Apostolica Vaticana

GRAZIE A VOI

MANOSCRITTI DIGITALIZZATI

CONSERVARE, COMUNICARE, VALORIZZARE.

Digita Vaticana: Il progetto di digitalizzazione dei manoscritti vaticani



Dal 2013 fino a febbraio 2019, Digita Vaticana è stata l’Associazione senza scopo di lucro fondata per raccogliere fondi per sostenere il Progetto di Digitalizzazione degli oltre 80.000 manoscritti della Biblioteca Apostolica.

L’eredità dell’Associazione è passata oggi alla Biblioteca e ora il nome Digita Vaticana designa il Progetto stesso, realizzato dalla Biblioteca con l’aiuto di molti benefattori.


Si ringrazia l’Associazione, i suoi Soci Fondatori e tutti coloro che hanno partecipato al successo degli obiettivi finora raggiunti.

Immagini © 2014 Biblioteca Apostolica Vaticana
image background Immagini © 2014 Biblioteca Apostolica Vaticana
gallerywatch GUARDA LA GALLERY
collection watch SFOGLIA LE COLLEZIONI
gallerywatch COLORING BOOKS

C’ERA UNA VOLTA
E GRAZIE A TE CI SARÀ PER SEMPRE.

Fondata da Niccolò V nel 1451, la Biblioteca Vaticana custodisce i documenti cardine della cultura dell’intera umanità: gli epistolari dei più importanti personaggi storici; schizzi e appunti di artisti e scienziati come Michelangelo e Galileo; trattati di ogni epoca, in ogni campo del sapere, provenienti da ogni parte del mondo. Per la digitalizzazione dei manoscritti della Biblioteca Vaticana si è deciso di adottare il formato FITS, nato alla fine degli anni 70 e tutt'ora molto usato dalla NASA, dall'ESA e da quasi tutte le istituzioni del settore per memorizzare immagini e dati di astronomia e astrofisica spaziale. FITS è stato progettato per garantire la conservazione a lungo termine dei documenti. Oltre a memorizzare immagini fedelissime all’originale, un file FITS può contenere molte altre informazioni sul manoscritto (dimensioni, materiale...); inoltre è libero da restrizioni legali e viene mantenuto aggiornato tramite l'International Astronomical Union, la piu' grande associazione internazionale di astronomi e scienziati del settore, è immune ai virus e visualizzabile da qualsiasi programma di elaborazione immagini.

Immagini © 2014 Biblioteca Apostolica Vaticana